Articoli e scritti sulle Artiterapie

LE MEMORIE DEL CORPO,
incontro in danza con un soggetto affetto da Alzheimer

E., una donna di circa ottant'anni ospite della casa di riposo in cui conduco un laboratorio di Musica e Movimento, è affetta dalla malattia di Alzehimer. Il suo aspetto dimesso e un po' trasandato, i capelli poco curati e lo sguardo un po' perso indicano il suo stato mentale, ma non lasciano trapelare le sue risorse. La conoscono tuttti nell'Istituto per i suoi discorsi privi di senso e perchè, completamente disorientata nel tempo e nello spazio, non è in grado di muoversi autonomamente.

Nonostante ciò, E. non si perde neanche un incontro e, ogni settimana, da due anni, ci incontriamo per ritrovare insieme memorie dimenticate.

Leggi tutto

Neuroni specchio
(Dott.ssa Piernanda Vigliano)

La danzatrice argentina Maria Fux ha ideato il suo metodo di danzamovimentoterapia utilizzando, con l'intuito proprio di un artista, una funzione cerebrale che è stata scoperta e descritta alcuni anni più tardi da un gruppo di studiosi di neuroscienze italiani.

Questa funzione viene descritta come un fenomeno di immediata risonanza in un gruppo di neuroni, che permette a chi osserva un'azione di mettere in funzione nel suo cervello le stesse aree neuronali che si attivano nel cervello di chi compie l’azione; i neuroni coinvolti in questa funzione sono stati chiamati "neuroni specchio".

Leggi tutto

La Vercelli Musicoterapia e Danzaterapia per un gruppo di bambini diversamente abili
(di Patrizia Virtuoso, Luigi Vigliano e Dott.ssa Piernanda Vigliano)

Nel periodo invernale 2012-13 l'Associazione Eurytmica ha realizzato il progetto di Musicoterapia e Danzaterapia "INCONTRARE L'ALTRO” rivolta ai bambini diversamente abili di Vercelli. L’iniziativa è stata promossa dal Signor Adriano Greppi, presidente dell'Associazione “Liberi di Scegliere” di Vercelli, con il sostegno economico della Fondazione privata “PAIDEIA” di Torino, che opera per migliorare le condizioni di vita di bambini e famiglie che vivono situazioni di disagio.

Leggi tutto

La Danzaterapia come strumento di crescita e di cambiamento
(di Patrizia Virtuoso)

La Danzaterapia può costruire un momento importante di crescita personale in cui l’attività di mobilizzazione del corpo in movimento risveglia il mondo emotivo e simbolico del soggetto danzante. Il corpo non censura le emozioni così come generalmente fa il linguaggio verbale e si ribella alla razionalità di un mondo fermo, rigidamente fissato sulle forme.

Leggi tutto

Le ragioni di una scelta
(di Elena Caniato)

Il mio approccio alle artiterapie è stata un’esperienza totalizzante che prevede non solo una riflessione teorica ma anche e soprattutto un lavoro su me stessa, sul mio modo di leggere esperienze e sensazioni. La prima motivazione che mi ha incoraggiata nell’uso di queste tecniche è, dunque, di tipo emozionale . Questo approccio mi ha permesso di esprimermi attraverso un linguaggio che si è rivelato estremamente evocativo e coinvolgente.

Leggi tutto

Powered by gianfrancorizzati.it